Camillo Procaccini
Natività di Maria. Inizio del XVII secolo

Olio su rame
31,8×27,3 cm
Le scritte sul verso fanno pensare che nel 1883 si trovasse a Firenze, mentre nel XVII secolo poteva appartenere a Thomas Blayds, nel 1880-1898 venne acquistato in Italia da D.A. Chomjakov, nel 1901 questi lo donò al Museo Rumjancev (Mosca)
Ж-109
Arte dell'Impero Bizantino. Arte italiana dei secoli XIII-XVI View on the hall's virtual panorama

Nel ciclo delle scene della vita di Maria, questo episodio segue l’incontro fra Gioacchino e Anna presso la porta Aurea e precede la presentazione al tempio della Vergine. Il Vangelo non menziona l’episodio, il cui soggetto si basa fondamentalmente sulla Legenda Aurea ([1995], Natività della Vergine), che deriva a sua volta dalla letteratura apocrifa della cristianità delle origini, in particolare dal Protoevangelo di Giacomo.

Nella pittura del Nord Italia questo tema acquista particolare diffusione nel XVI secolo. Secondo una consolidata tradizione, Anna, adagiata sul letto, è raffigurata in secondo piano, e alcune donne le porgono doni. In primo piano altre donne fanno il bagno alla neonata; l’anziano Gioacchino, sposo di Anna, contempla con stupore l’infante fra le braccia dell’ancella.

Mostra di più
Bibliografia
Go to the full description on "Italian painting in VIII-XX centuries" catalogue.
  • Olio su rame
    31,8×27,3 cm
  • si trova al Museo Puškin dal 1924
    Le scritte sul verso fanno pensare che nel 1883 si trovasse a Firenze, mentre nel XVII secolo poteva appartenere a Thomas Blayds, nel 1880-1898 venne acquistato in Italia da D.A. Chomjakov, nel 1901 questi lo donò al Museo Rumjancev (Mosca)
  • Ж-109
Mostra di più
View on the hall's virtual panorama