Giovanni di Bartolomeo Christiani
Madonna con bambino in trono, con angeli. 1365-1370

In origine era la composizione centrale di un polittico. Il supporto è una tavola di pioppo dello spessore di 35 mm, composta di tre pezzi. La tavola è fortemente danneggiata dal tarlo. Il bordo tinteggiato di marrone che contorna l’arco a sesto acuto è posteriore. I nimbi e parzialmente i motivi ornamentali sono incisi su oro. Il tappeto decorato sul trono della Madonna, nei cui motivi ornamentali si vedono fiori selvatici, uccelli, scimmie, è eseguito in una tecnica complessa, che si avvale di incisioni su oro, tempere e vernici. La pittura è in buono stato di conservazione, le piccole lacune dello strato pittorico sono ritoccate.

In alto, ai lati dell’arco a sesto acuto che conclude la composizione, con un accenno di rilievo, appaiono due stemmi uguali a forma di scudi triangolari (variaghi), la cui identità non è stata finora appurata.

A tergo della tavola si osservano i numeri delle precedenti collezioni: in basso (in nero), il numero di inventario dell’Ermitage del 1859 - 7214; in alto - 362 (in blu) e vicino - 2 (in bianco); al centro, leggermente sopra la metà della tavola, un sigillo di ceralacca.

Mostra di più
Bibliografia
Go to the full description on "Italian painting in VIII-XX centuries" catalogue.