Jacopo da Empoli (Jacopo Chimenti)
Natura morta. Circa 1625

Olio su canvas
76×115 cm
Che lo ricevette dal 5° Museo Proletario (ex monastero di San Simone a Rogožskoe), Mosca
Ж-1766
Arte italiana dei secoli XVII – XVIII View on the hall's virtual panorama

Oggi ormai si conosce un gruppo nutrito di nature morte del pittore, tra cui ve ne figurano alcune firmate e datate. Particolarmente affine al quadro moscovita è una delle due tele, in pendant fra loro, che appartengono alla collezione Molinari Pradelli a Marano di Castenaso (Bologna), che ha dimensioni quasi identiche (olio su tela, 77 х 115,5; Porzio, Zeri 1989, ill. 610), e porta anche la firma e la data: «addi 22 di luglio 1625 Jacopo da». Singoli motivi e oggetti presenti nel quadro si ripetono anche nella tela moscovita, che generalmente viene definita nella bibliografia scientifica come una replica della natura morta della collezione Molinari Pradelli. Il quadro del Museo Puškin, tuttavia, è un’opera assolutamente a sé stante, e d’altro canto la riproduzione di medesimi oggetti nel genere della natura morta è un fenomeno ricorrente, abituale. Rispetto alla tela Molinari Pradelli, la natura morta qui pubblicata mostra una gamma coloristica più chiara e giocata su tonalità fredde.

Mostra di più
Bibliografia
Go to the full description on "Italian painting in VIII-XX centuries" catalogue.
  • Olio su canvas
    76×115 cm
  • si trova al Museo Puškin dal 1924
    Che lo ricevette dal 5° Museo Proletario (ex monastero di San Simone a Rogožskoe), Mosca
  • Ж-1766
Mostra di più
View on the hall's virtual panorama