Lorenzo Costa
Due uomini accanto a una colonna. 1488-1490

Tempera su legno
47×17 cm
Передача Музей-усадьба Остафьево под Москвой (собр.Вяземских)
Ж-2692
Arte dell'Impero Bizantino. Arte italiana dei secoli XIII-XVI View on the hall's virtual panorama

Frammento di una composizione più grande. Sul verso si rileva un sigillo di ceralacca rossa con stemma e motto: IN DEO SPES MEA... (in basso) e una scritta parzialmente conservata: PEČ TAM…, e sopra la raffigurazione di un elmo le lettere GAA (si tratta forse del timbro della dogana). In basso appare un cartellino del Dipartimento per le questioni museali e la tutela delle belle arti e antichità presso il Commissariato del Popolo all’istruzione, con la scritta: Art. ital. ignoto inizio XVI sec. / Frammento / propr. Conte Šeremet’ev / coll. priv. N. 237 / inv. N. 21097.

Il dipinto era considerato opera di scuola italiana dell’inizio del XVI secolo, e con questa attribuzione pervenne al Museo Puškin; in seguito lo si ritenne appartenente alla cerchia di Bartolomeo Montagna. Zeri (1964/65; 1976) stabilì la paternità di Lorenzo Costa, indicando nel contempo la somiglianza dell’opera a due frammenti attribuiti all’artista, uno dei quali è conservato al Walters Art Museum di Baltimora, Maryland (inv. 37.476), l’altro al Chrysler Museum of Art di Norfolk, Virginia (in precedenza apparteneva a una collezione privata di Firenze, cfr.  Longhi 1956, р. 182, fig. 425-427; nella pubblicazione di Zeri era indicato come in vendita sul mercato antiquario di New York, cfr. Zeri 1964/65).

Mostra di più
Bibliografia
Go to the full description on "Italian painting in VIII-XX centuries" catalogue.
  • Tempera su legno
    47×17 cm
  • si trova al Museo Puškin dal 1930
    Передача Музей-усадьба Остафьево под Москвой (собр.Вяземских)
  • Ж-2692
Mostra di più
View on the hall's virtual panorama