Roman master of the first half of the 13th century
Testa di Madonna. Prima metà del XIII secolo

È un frammento di composizione musiva, a cui fin dall’inizio del XVII secolo fu conferito l’aspetto di un’opera da cavalletto. Nel XIX secolo il mosaico venne rimontato in una cornice di legno che si è conservata fino alle operazioni di restauro del 1986. In molte zone, nel periodo dal XVII al XIX secolo, furono inserite nuove tessere musive, soprattutto nel fondo; si osservano  rifacimenti nell’omophorion; la croce sull’omphorion e la stella sulla spalla sono probabilmente posteriori (forse aggiunte sulla base dei vecchi disegni). Le parti meglio conservate sono il volto e il collo della Madonna, ad eccezione di una caduta di tessere nella zona del mento e a fianco della bocca (in quest’ultima fuono inserite successivamente tessere di vetro rosso). L’autenticità di questi frammenti di mosaico è confermata dal fatto che nel processo di asportazione dello strato di cemento posteriore, proprio qui è stato rilevato lo strato originario di intonaco di calce bianca.

Mostra di più
Bibliografia
Go to the full description on "Italian painting in VIII-XX centuries" catalogue.